Si conclude oggi il Mobile Congress di Barcellona iniziato il 27 Febbraio e attestatosi anche per il 2017 tra i congressi più seguiti al mondo soprattutto da appassionati dell’hi-tech in ambito mobile. Nato ben 30 anni fa, col nome di Pan European Digital Conference, questo evento ha fatto il giro di diverse capitali europee tra cui Roma fino alla decisione, avvenuta nel 2008, di essere svolto a Barcellona. La capitale catalana è stata anche quest’anno, per una intera settimana, il centro del mondo tecnologico, diventando vetrina delle maggiori innovazioni del 2017 nel campo del mobile ma anche di realtà virtuale, schermi curvi e pieghevoli, fotocamere all’avanguardia e tanto altro, per rendere i nostri smartphone del futuro sempre più sofisticati.

Tra le maggiori novità si segnalano:

Restyling del famoso Nokia 3310 già trattato precedentemente nell’articolo Ecco il nuovo 3310

-Presentazione del 5G: se ancora non tutti posseggono una connessione 4g sappiate che già si sta parlando del 5g che permetterà, tra le tante cose, di scaricare un film in pochi secondi e comunicare molto più rapidamente tra i diversi dispositivi. Questa tecnologia non permetterà solo una rapida connessione tra telefonini ma anche tra tutto ciò che ci circonda : auto, droni, assistenza sanitaria. Lo sviluppo e la diffusione del  5g è stato posto come obiettivo industriale della Commissione Europea che ha suggerito ai diversi gruppi europei di occuparsi della standardizzazione tecnologica.

Huawei p10 e p10 plus:  disponibile in otto colori, display full hd da 5.1 pollici con linee morbide. La novità più interessante è la batteria la cui durata è stata migliorata promettendo un’autonomia di circa 48 ore. Monta una doppia fotocamera da ben 20 megapixel per realizzare foto di alto livello e un sensore di riconoscimento delle impronte digitali.  Il p10 plus rispetto al primo differisce solo per dimensione infatti ha uno schermo da 5.5 pollici.

huawei-p10-range-shot-1280x426
Fonte immagine: web

Huawei Watch 2orologio , disponibile anche in 4g, che sfrutta il sistema operativo android Wear 2.0. Possiede un sensore per il battito cardiaco, GPS,WIFI, bluetooth e diverse app social. Realizzato in plastica e ceramica, pesa solo 40g per renderlo leggero durante l’allenamento. Huawei ha annunciato anche un modello il cui design sarà realizzato con la collaborazione di Porsche Design di cui ancora però non si sa nulla di preciso.

huawei-watch-2.jpg.jpg
Fonte immagine: web

– Samsung Galaxy  Tab S3 e Samsung Galaxy Book: il primo sfrutta il sistema operativo Android ed è indicato per chi fruisce dei contenuti on line, il secondo invece possiede il sistema operativo windows ed è l’ideale per chi lavora, grazie alla sua leggerezza di 700 g e ad un’autonomia della batteria di 10 ore. Entrambi sono dotati di una penna (S PEN), che rende fluida la scrittura.

samsung-galaxy-book
Fonte immagine:web

Alcatel A5 LED: display da 5.5 pollici, batteria migliorata rispetto al suo predecessore con 2008 mAH. La particolarità di questo smartphone non è tanto nelle caratteristiche tecniche che non variano molto, ma nella cover posteriore costituita da un insieme di led colorati attivabile tramite software o scuotendo semplicemente il telefono e che creano vere e proprie coreografie. Quest’ultime possono essere personalizzate, per esempio, le animazioni possono muoversi al ritmo di musica riprodotta dal telefono.

alcatel-a5-led-hero-287dd59b932d6a28f9a304e6bef28698e.jpg
Fonte immagine: web

Fotocamera con Zoom Ottico 5x dual camera: Oppo, primo produttore di smartphone in Cina, non ha presentato nessun telefono ma questa fotocamera il cui funzionamento è simile ad un periscopio. Al tradizionale sensore, è stato integrato un sensore ed una serie di lenti ruotati di 90 gradi che permette di avere uno zoom ottico 5x. L’utilizzo di un’ottica grandangolare unita ad una telescopica, permetterà ai nuovi dispositivi che la monteranno, una stabilità di immagine impensabile in un cellulare senza sacrificarne lo spessore.

worlds-first-periscope-style-dual-camera-technology-1024x576
Fonte immagine:web

Mentre aspettiamo di vedere e provare queste tecnologie prossimamente nei nostri store, proviamo a fantasticare su  ciò che ci riserverà il prossimo Mobile Congress di Barcellona.

Rosanna Maurici

https://wordpress.com/post/metropolitandotblog.wordpress.com/15007

Annunci