Il vecchio ‘Derby del Sole‘ infiamma l’insolito anticipo del sabato (ore 15:00) della ventisettesima giornata del massimo campionato di calcio italiano: allo stadio ‘Olimpico’ i padroni di casa della Roma, ricevono i rivali del Napoli nello scontro diretto per la seconda piazza del campionato. In caso di vittoria, la banda Spalletti porterebbe ad otto lunghezze di distanza il divario in classifica con i partenopei mentre i ragazzi di Sarri, attualmente a -5 dopo lo scivolone casalingo contro l’Atalanta, dovranno espugnare la roccaforte giallorossa per riavvicinarsi al posto d’onore. Osservatrice interessata la Juventus, di scena ad Udine nel canonico orario domenicale: una debacle romanista oppure un pareggio, avvicinerebbe sensibilmente i bianconeri al sesto, incredibile scudetto di fila. Entrambe le compagini sono uscite sconfitte dal primo round delle semifinali di Coppa Italia: il Napoli, infatti, è stato regolato 3-1 proprio dalla Juventus fra innumerevoli polemiche mentre la Roma ha perso 2-0 contro i rivali cittadini della Lazio. Battere l’avversario per dimenticare le delusioni di coppa, donare linfa vitale al proseguimento della stagione. Roma-Napoli, sfida a forte rischio per l’inimicizia delle due tifoserie, può rappresentare il primo snodo cruciale della stagione in corso.

 

STATISTICHE– Sono 139 gli incontri disputati dalle due compagini in Serie A: la Roma ha collezionato 50 vittorie, 32 in casa, realizzando 180 reti; il Napoli ha ottenuto 40 affermazioni (solo 9 in trasferta), segnando 153 goal. In 49 occasioni ha imperato il segno X; Edin Dzeko, assieme al granata Belotti, è il secondo capocannoniere della Serie A avendo messo a referto 19 realizzazioni; il bomber azzurro più prolifico nella stagione in corso, quarta posizione nella graduatoria delle reti, è Mertens con 16 goal in 23 gare disputate.

 
PRECEDENTI– L’ultima gara disputata nel teatro dello stadio ‘Olimpico’ risale ad aprile 2016, nell’occasione la rete nei minuti finale di Nainggolan decretò la fine dei sogni scudetto per Higuain e compagni. Il Napoli non coglie la vittoria nella Capitale dal 12 febbraio 2011: la doppietta del ‘Matador’ Cavani, regalò i tre punti alla banda Mazzarri. Lo scontro più recente fra le due squadre risale ad ottobre scorso: vittoria dei giallorossa con doppietta di Dzeko e rete nel finale di Salah, per i partenopei goal di Koulibaly.

 

FORMAZIONIRoma(4-2-3-1): Szczesny; Rudiger, Manolas, Fazio, Jesus; Strootman, De Rossi; Perotti, Nainggolan, El Shaarawy; Dzeko. All. Spalletti.

Napoli(4-3-3): Reina; Ghoulam, Koulibaly, Albiol, Hysaj; Hamsik, Jorginho, Rog; Insigne, Mertens, Callejon. All. Sarri.

 

LA GARA– Vincere per consolidare il secondo posto mettendo una leggera pressione alla Juventus; cogliere i tre punti per riaprire la corsa alla piazza d’onore, ultimo posto utile per bypassare le forche caudine dei preliminare di Champions League. Condite il tutto con la forte rivalità fra le due tifoserie ed avrete il piatto forte della 27^ giornata di campionato: Roma-Napoli, non solo per la classifica. Arbitra il delicato incontro Banti della sezione di Livorno; il fischietto toscano sarà coadiuvato da Tonolini e Di Liberatore, dal quarto uomo Longo e dagli addizionali Orsato e Giacomelli. Il direttore di gara ha incrociato entrambe le compagini per ventisette volte in carriera: due precedenti in stagione con Spalletti (vittoria 2-1 sull’Inter di De Boer e 2-0 nel derby) ed uno solo con Sarri, vittoria 2-1 sul campo dell’Udinese. Banti ha diretto due volte le sfide, disputate nella Capitale, fra le due società rivali: la più recente, datata 2011, è rappresentata dall’affermazione romanista con il risultato di 2-1. Stesso parziale nel 2009 grazie alla doppietta di Totti che cancellò il momentaneo vantaggio ospiete di Lavezzi. Primi minuti di gioco favorevoli agli ospiti che attuano un pressing feroce, costringendo la Roma nella propria metà campo. Al 11′ Jesus lancia lungo per Dzeko, la sponda di testa del bosniaco libera al tiro Nainggolan ma il tracciante è debole e trova la facile presa di Reina. Al 13′ Napoli pericoloso in contropiede: Hamsik mette il pallone in mezzo per Mertens, il belga viene dimenticato dalla difesa giallorossa ma il colpo di testa del folletto azzurro non trova lo specchio della porta da posizione interessante. Al 26′ il Napoli passa in vantaggio: Hamsik verticalizza trovando Mertens in profondità, il belga a tu per tu con Szczesny si esibisce in uno scavetto che trafigge il portiere romanista; Napoli avanti con il diciassettesimo goal in campionato del suo bomber, i partenopei non segnavano in casa della Roma da 301 minuti. Al 43′ El Shaarawy si libera di Hysaj e rientra sul destro, il tiro-cross del ‘Faraone’ è debole e facilita la chiusura della difesa napoletana. Banti, dopo una punizione senza esito calciata da Ghoulam, decreta la fine del primo tempo: Napoli meritatamente in vantaggio grazie al miglior possesso palla ed al feroce pressing alto che sta distruggendo le linee di passaggio della Roma; la squadra di Spalletti appare poco brillante, lenta e senza idee: servirà un’altra mentalità per raddrizzare una gara compromessa nei primi quarantacinque minuti. Si aspetta la reazione della Roma, arriva il raddoppio del Napoli ad inizio secondo tempo: Fazio regala maldestramente un pallone al Napoli che manda in campo aperto Insigne, l’attaccante napoletano mette in mezzo un bel cross col mancino calamitato da Mertens che trova la deviazione vincente. Doppietta del belga e diciottesimo goal in campionato.

 

dries-mertens-esultanza
Mertens, vero mattatore di giornata. Foto dal Web.

 

La Roma tenta la reazione al 51′ con Perotti che converge e lascia partire un tiro a giro che Reina disinnesca in calcio d’angolo. Tre minuti dopo Callejon mette un cross basso a centro area spedito in angolo da Rudiger, Insigne era in agguato sul secondo palo. Al 62′ Dzeko s’invola verso la porta di Reina, il bosniaco entra in area di rigore e lascia partire un diagonale che si perde sul fondo. Al 69′ Peres stoppa in area di rigore ma calcia altissimo da posizione invitante; ancora Roma al 78′: lo scambio Dzeko-Salah porta alla conclusione l’egiziano che non trova lo specchio della porta difesa da Reina. Al 84′ il Napoli potrebbe calare il tris con Rog che entra prende palla a metà campo seminando in velocità tutta la difesa romanista, il tiro del giovane croato viene neutralizzato dal miracoloso intervento di Szczesny. Poco fortunata la Roma all’ottantacinquesimo: la verticalizzazione di Nainggolan per Salah sorprende la difesa partenopea, il numero undici giallorosso coglie il palo con un chirurgico diagonale. Al 88′ Strootman riapre la gara: grande azione di Perotti sulla fascia, l’argentino scarica dietro per l’olandese che batte l’estremo difensore del Napoli.

 

AS Roma v ACF Fiorentina - Serie A
Strootman, autore del goal della bandiera giallorosso. Foto dal Web.

Nei minuti di recupero Reina devia sulla traversa il tiro di Perotti, toccato dalla difesa azzurra, blindando il parziale. Vittoria meritata della banda Sarri, il gioco espresso per tutta la durata della partita ha incanalato i tre punti verso il Vesuvio; i partenopei accorciano in classifica proprio sulla Roma, portandosi a -2 da Spalletti. Ossigeno puro per affrontare al meglio la sfida, proibitiva, di Champions League contro il Real Madrid. I capitolini, seconda sconfitta consecutiva fra Coppa Italia e campionato, sono apparsi stanchi, scarichi e con poche idee di gioco. Le scelte del tecnico di Certaldo faranno certamente discutere: Rudiger e Jesus, impiegati come terzini, hanno inceppato spesso la transizione offensiva dei giallorossi facilitando le chiusure della banda Sarri. Momento difficile per la Roma, la forza delle disperazione negli ultimi minuti non è bastata per riprendere la gara contro i rivali; in caso di vittoria ad Udine, la Juventus incrementerebbe il suo vantaggio sui giallorossi: probabile +10, sogno scudetto definitivamente svanito e secondo posto nuovamente in pericolo. Giovedì la Roma affronterà il Lione in Europa League, urge un cambio repentino di rotta.

ANDREA MARI.

https://wordpress.com/post/metropolitandotblog.wordpress.com/15671

https://www.facebook.com/andreapendragon

https://twitter.com/AndrewMari1988

 

Annunci