Gara di ritorno degli ottavi di Champions League, al  Westfalenstadion si incontrano il Borussia Dortmund e il Benfica. La sfida di andata ha visto la vittoria dei lusitani, per 1-0 grazie alla rete del ritrovato Mitroglu. Nonostante la sconfitta il Borussia aveva comunque dominato la gara, sia nel possesso di palla che nelle occasioni da rete, sbagliando anche un rigore con un impreciso Aubameyang. Proprio su Aubameyang punta forte il tecnico Tuchel, che deve fare a meno di due stelle di primissimo livello come Reus e Gotze entrambi fuori per infortunio. Entrambe le squadre arrivano da un buon momento di forma. Il Benfica guida il campionato portoghese, con un punto di vantaggio sul Porto. Il Dortmund attualmente si trova terzo, ma viene da tre vittorie consecutive in campionato, nelle quali ha segnato la bellezza di dodici reti, la metà delle quali nell’ultima sfida contro il Leverkusen.

 

Le formazioni: Borussia Dortmund : Bürki; Piszczek, Sokratis, Bartra; Durm, Dembélé, Weigl, Castro, Schmelzer; Pulisic, Aubameyang.

Benfica : Ederson; Nélson Semedo, Luisão, Lindelof, Eliseu; Samaris, Pizzi, Salvio, Cervi; Almeida , Mitroglou.

 

Arbitra la gara l’inglese Martin Aktinson.

 

Inizia con il botto la gara. Passano solo 4 minuti e Aubameyang si fa perdonare gli errori dell’andata. Su calcio d’angolo battuto da Dembélé, Pulisic devia la palla sul secondo palo, inserimento perfetto dell’attaccante del Gabon che non perdona. Subito vanificato il vantaggio dell’andata. Come da previsione è la squadra di Dortmund a fare la gara, con passaggi e inserimenti in grande rapidità .Il Benfica prova a coprirsi e ripartire, ma soffre anche in fase costruzione il pressing avversario. Primo affondo dei lusitani, con una bella discesa di Semedo che mette al centro il pallone per Cervi, ma sulla conclusione è attento Bürki. Ancora Bürki impegnato qualche minuto dopo su una buona  conclusione di testa di Luisão, troppo centrale. Il Benfica superato lo shock iniziale, comincia ad entrare in gara. Dembélé rischia la frittata, al 38 minuto si prende un giallo per proteste poi con un entrata azzardata rischia il secondo cartellino; Atkinson lo grazia. Nel primo tempo tra gli  ammoniti anche Castro e Samaris.

 

 

FC Schalke 04 v Borussia Moenchengladbach - UEFA Europa League Round of 16: First Leg
Che prova di Aubameyang: tripletta e qualificazione per i tedeschi. Foto dal Web. 

 

La ripresa inizia con lo stesso andamento del primo tempo. Il discorso qualificazione viene deciso nell’arco di 180 secondi. Al 59 Pulisic lanciato in profondità, supera Lindelof e poi batte Ederson con un delizioso pallonetto. Passano un minuto e Schmelzer al volo mette un gran pallone al centro per Aubameyang che non sbaglia. 3-0 e gambe tagliate per il Benfica.  Rui Vitoria inserisce Jonas, Zivkovic e Jimenez   per Savio, Samaris e Cervi ma i lusitani non riescono a reagire allo svantaggio. Con il Benfica ormai demoralizzato il Dortmund gestisce il possesso palla con calma magistrale. All’83 ancora su calcio d’angolo Barth, lasciato indisturbato scheggia il palo di testa. A 5 dal termine cala definitivamente il sipario sull’incontro con la tripletta di Aubameyang, stavolta servito da Durm. Borussia Dortmund meritatamente tra le prime otto d’Europa. Gli uomini di Tuchel si candidano così ad essere la scheggia impazzita di questa edizione della Champions League.

Luca Pradella.

https://wordpress.com/post/metropolitandotblog.wordpress.com/17840

Annunci