Sfida delicata in ottica salvezza al Manuzzi di Cesena, tra i padroni di casa e la Ternana. I bianconeri stanno vivendo una delle stagioni più deludenti degli ultimi anni. Nelle ultime 5 partite hanno collezionato solo 3 punti, ed ora si trovano in ventesima posizione. Non certo migliore la condizione degli uomini di Liverani, che sono posizionati in ultima posizione, ma almeno hanno dato segnali di vita vincendo per 2-1 lo scontro salvezza della settimana scorsa contro il Trapani.

Le formazioni:

Cesena 3-5-2 Agazzi; Capelli, LIgi, Donkor; Di Roberto, Garritano, Laribi, Kone, Renzetti; Rodriguez, Ciano

Ternana : 4-3-2-1  Aresti; Zanon, Meccariello, Valjent, Rossi; Petriccione, Ledesma, Di Noia; Falletti; Avenatti, Monachello.  

Nella prima frazione di gioco sono i romagnoli ad avere le migliori occasioni per passare in vantaggio. Prima una rovesciata da pochi passi di Garritano, poi il tentativo di pallonetto da parte di Rodriguez terminato di poco alto. Gli uomini di Camplone iniziano con una marcia in più anche la ripresa. Prima una punizione che sfiora la traversa di Ciano, poi un bello scambio Balzano-Laribi con la conclusione di quest’ultimo che termina sopra la traversa. Meritato vantaggio al minuto 61. Garritano si libera e prova il tiro a giro, risponde Aresti che però non può nulla sulla conclusione vincente di Rodriguez.  La Ternana non ci sta e prova la reazione. Nei minuti conclusivi Avenatti prova con a cercare il palo più lontano ma la palla finisce sul fondo. Sullo scadere vano anche il colpo di Testa da pochi passi di Di Nola. Finisce 1-0 per il Cesena. Gli uomini di Camplone 3 punti che fanno respirare e portano morale in ottica salvezza. Per la Ternana la situazione si fa sempre più complicata.

Luca Pradella.  

 

Annunci