Clamorosa sconfitta interna del Chelsea, battuto per 2-1 dal Crystal Palace e costretto ad interrompere la propria corsa al titolo della Premier, nonostante mantenga ancora un vantaggio considerevole rispetto a tutte le dirette concorrenti.

Il 30° turno di Premier League regala dunque sorprese e risultati inattesi, a cominciare proprio dalla gara dello Stamford Bridge dove la capolista, passata in vantaggio ad inizio match, si è fatta rimontare dalla formazione di Sam Allardyce perdendo l’imbattibilità casalinga che durava addirittura dallo scorso Settembre, quando ad espugnare il fortino dei blues fu il Liverpool di Klopp .

Succede tutto nei primi 11 minuti: al gol del vantaggio degli uomini di Conte realizzato da Fabregas su assist di Hazard, rispondono nel giro di due minuti Zaha prima e Benteke poi. A nulla vale il forcing dei padroni di casa alla ricerca del pari, nonostante il netto predominio territoriale e svariate occasioni da rete non concretizzate.

christian-benteke-chelsea-crystal-palace-epl-01042017_1bn5d1wh60iwi1gq4qpvjlrbje
Benteke in occasione del gol del definitivo 2-1. Foto dal web.

Ad approfittare del passo del falso del Chelsea è il Tottenham di Pochettino, che vince a Burnley per 2-0 con le reti nella ripresa di Dier e Son e si porta a sette lunghezze dalla prima della classe, rendendo di fatto un po’ meno scontata la lotta al titolo della Premier seppur il distacco dal Chelsea risulti essere ancora piuttosto ampio.

A sorridere è anche il Liverpool, che fa il suo il derby del Merseyside nel lunch-match di sabato sconfiggendo i rivali dell’Everton con il punteggio di 3-1. Ad Anfield decidono le reti di Manè, Coutinho e Origi, intervallate dal pari momentaneo dei Toffies siglato da Pennington. Con la vittoria nel derby, i reds raggiungono la terza posizione scavalcando in graduatoria il Manchester City, che impatta per 2-2 a Londra contro l’Arsenal in un match entusiasmante e ricco di emozioni.

P170401-055-Liverpool_Everton-1-e1491049315887-600x401.jpg
Coutinho, Manè e Firmino esultano dopo una delle tre reti realizzate dal Liverpool nel derby contro l’Everton. Foto dal web.

All’Emirates gli uomini di Guardiola vanno in vantaggio con Sanè dopo soli 5 minuti, salvo poi farsi pareggiare da Walcott prima di tornare nuovamente in vantaggio, allo scadere del primo tempo, grazie al gol di Sergio Aguero. A firmare il definitivo pareggio è Mustafi, il quale al quarto d’ora della ripresa realizza sugli sviluppi di un calcio piazzato e permette ai suoi di portare a casa un punto che serve più per il morale che per la classifica.

skysports-mustafi-arsenal-manchester-city_3921949
Il difensore dell’Arsenal Shkodran Mustafi esulta dopo la rete del 2-2. Foto dal web.

Continua invece a deludere il Manchester United, che impatta in casa per 0-0 contro l’ottimo WBA e perde una ghiotta occasione per staccare le dirette concorrenti alla corsa per il quarto posto. Per gli uomini di Mourinho, orfani di Ibrahimovic (sostituito dal primo minuto dal giovane Rashford), si tratta dell’ottavo pareggio casalingo, che non fa altro che evidenziare le difficoltà realizzative di una squadra che ha di gran lunga il peggior attacco tra le prime sette della classifica.

Nelle zone basse della graduatoria, importanti vittorie casalinghe di Watford e Leicester ottenute rispettivamente contro Sunderland e Stoke City. Alla compagine di Mazzarri basta un gol dell’ex Napoli Britos per avere la meglio sull’ultima della classe, mentre i campioni in carica, dopo un avvio stagionale difficile culminato con l’esonero di Ranieri, proseguono nel loro momento positivo. Da quando Craig Shakespeare è subentrato sulla panchina del Leicester, le foxes hanno inanellato una serie di quattro vittorie consecutive in Premier, l’ultima ottenuta appunto ieri per 2-0 contro gli uomini di Hughes grazie alle reti di Ndidi e Vardy.

Senza l’infortunato Gabbiadini, il Southampton non va oltre lo 0-0 casalingo contro il Bournemouth, mentre in ottica salvezza da segnalare la fondamentale vittoria ottenuta dall’Hull City contro il West Ham per 2-1. Decisivo un gol di Andrea Ranocchia a 5’ dalla fine, che permette ai Tigers di avvicinarsi al quart’ultimo posto in classifica sfruttando il pari a reti bianche tra Swansea e Middlesbrough.

Ranocchia-in-gol-con-il-watford-670x400
Il difensore dell’Hull City Andrea Ranocchia, decisivo nella sfida contro il West Ham. Foto dal web.

Mauro Colini

Annunci