A due giorni dall’attacco missilistico americano contro la Siria, la Casa Bianca ha deciso di alzare ulteriormente il tiro.

Il Segretario al Tesoro statunitense, Steven Mnuchin, ha infatti annunciato che gli Stati Uniti vareranno a breve nuove e più dure sanzioni contro il regime di Assad. L’annuncio è stato dato a margine del vertice tra il presidente Trump e il premier cinese Xi Jimping.

In cosa consisteranno queste nuove sanzioni non si sa ancora, ma esse si andranno ad inserire in un contesto ancora più complicato dal raid notturno di giovedì. Infatti la Russia, per bocca del Ministero della Difesa, ha annunciato la chiusura unilaterale della linea diretta tra USA e Russia (creata per prevenire incidenti aerei nei cieli siriani), mentre il premier Medvedev ha dichiarato a caldo che gli Stati Uniti sono arrivati ad un passo dalla guerra con la Russia.

La risposta a queste dichiarazioni è arrivata a stretto giro di posta dall’ambasciatrice USA presso le Nazioni Unite Nikki Haley, la quale ha detto che gli Stati Uniti sono pronti anche a fare di più, se questo si rendesse necessario.

La base elettorale di Trump, intanto, si è spaccata: da una parte c’è chi plaude alla sua iniziativa (anche sull’onda dell’impatto mediatico dell’attacco di Idlib); altri invece, facenti capo soprattutto all’alt-right  hanno bollato Trump come un traditore, perché ha attaccato senza prima aver ricevuto l’autorizzazione dal Congresso. Questa era una delle accuse che Trump rivolse ad Obama negli anni passati, e che ora, per la legge del contrappasso, gli tocca subire.

Nel mentre, oltre agli alleati europei e della NATO, a favore di Trump si sono schierati la Turchia, Israele e l’Arabia Saudita.

In particolare quest’ultima guarda con favore alla piega inaspettata che potrebbe dare alla guerra siriana un intervento americano più deciso. L’Arabia Saudita, infatti, potrebbe approfittarne per infliggere nuovi colpi all’acerrimo nemico Assad, oltre che per provare a contrastare l’influenza iraniana, in forte ascesa negli ultimi anni nello scacchiere mediorientale.

Lorenzo Spizzirri

https://metropolitandotblog.wordpress.com/2017/04/08/siria-azioni-e-reazioni-post-attacco/

Annunci