“It’s the final countdown!” . Così recitava il ritornello dell’omonima canzone degli Europe. Nessun brano musicale sembra descrivere meglio l’attesa della nazionale italiana di hockey su ghiaccio. Manca davvero poco, il tabellone per il conto alla rovescia segna -15 giorni alla partenza dell’edizione 2017 dei mondiali IIHF , che si svolgerà dal 5 al 21 maggio tra Colonia e Parigi. L’Italia parteciperà in pompa magna nella prima divisione  group A, in un girone direi a dir poco estremo per gli azzurri. A far loro compagnia infatti ci sono le super potenze di Russia, USA, Svezia e Slovacchia, oltre alle comunque fortissime Germania (tra l’altro padrona di casa), Lettonia e Danimarca. Dall’altra parte del tabellone, nel group B, troviamo Canada, Finlandia, Repubblica Ceca, Svizzera, Bielorussia, Norvegia, Francia (che gioca in casa) e Slovenia. Dunque girone più affabile per i cugini d’oltralpe, che potrebbero anche sfruttare il fattore campo.

Coach Stefan Mair ha già presentato una lista dei convocati per gli azzurri, arricchendola in due occasioni. La prima volta prima della doppia sfida amichevole di preparazione con l’Austria svoltasi ad Egna ed Innsbruck il 16 e 17 aprile e la seconda il 18 aprile, visto che 7 giocatori, prima impegnati ancora con i propri club, non potevano presentarsi agli allenamenti.

stefan mair

Questa la lista dei convocati per il roster italiano dell’IIHF 2017:

Portieri

Fredric Cloutier (1986/Asiago Hockey 1935-Alps Hockey League)

Andreas Bernard (1990/Assat Pori – Liiga – Finlandia) (Sc Auer/Ora)
Gianluca Vallini (1993/HC Gherdeina – Alps Hockey League) (Ev Bozen’84)

Difensori

Alex Trivellato (1993/ Schwenninger Wild Wings – DEL – Germania)
Thomas Larkin (1990/HK Medvescak Zagrabia – KHL – Croazia/Adler Mannheim – DEL – Germania)
Luca Zanatta (1991/Red Ice Martigny – NLB – Svizzera) (SG Cortina)
Michael Angelo Zanatta (1989/Red Ice Martigny – NLB – Svizzera) (SG Cortina)
Armin Helfer (1980/HC Val Pusteria – Alps Hockey League)
Daniel Glira (1994/HC Bolzano – EBEL) (HC Pustertal Junior)
Ruben Rampazzo (1993/HC Davos – LNA/Hockey Thurgau – Svizzera) (Ritten Sport Hockey)
Armin Hofer (1987/HC Val Pusteria – Alps Hockey League)

Stefano Marchetti (1986/Asiago Hockey 1935-Alps Hockey League)

Enrico Miglioranzi (1991/Asiago Hockey 1935-Alps Hockey League)

Attaccanti
Anton Bernard (1989/HC Bolzano 2000 – Ebel)
Marco Insam (1989/HC Bolzano 2000 – Ebel)
Luca Frigo (1993/HC Bolzano 2000 – Ebel)
Giovanni Morini (1995/HC Lugano – NLA – Svizzera) (SG Cortina)
Markus Gander (1989/HC Bolzano 2000 – Ebel)
Raphael Andergassen (1993/HC Val Pusteria – Alps Hockey League) (SV Kaltern/Caldaro)
Daniel Frank (1994/HC Bolzano 2000 – Ebel)
Riccardo Lacedelli (1995/SG Cortina – Alps Hockey League)
Alex Lambacher (1996/EC Kassel Huskies – DEL2 – Hannover Indians – Oberliga Nord) (HC Gherdeina)
Viktor Schweitzer (1992/HC Val Pusteria – Alps Hockey League) (HC Pustertal Junior)
Matthias Mantinger (1996/WSV Sterzing/Vipiteno – Alps Hockey League) (SV Kaltern/Caldaro)
Michele Marchetti (1994/HC Bolzano 2000) (SHC Fassa)

Diego Kostner (1992/HC Ambrì Piotta-NLA-Svizzera) (Gherdeina)

Simon Kostner (1990/Rittner Buam-Alps Hockey League)

Tommaso Traversa (1990/Rittner Buam-Alps Hockey League)(Real Torino HC)

Tommaso Goi (1990/HC Biasca Ticino Rockets-NLB-Svizzera)

 

STAFF
Team Manager: Gianfranco Talamini
Capo Allenatore: Stefan Mair
Assistente allenatore: Clayton Beddoes
Assistente allenatore: Teppo Kivela
Assistente allenatore: Jaakko Rosendhal
Assistente allenatore: Roberto Scelfo
Preparatore atletico: Alex Doliana
Medico Responsabile: Dott.ssa Maria Spiridonova
Fisioterapista: Guido Tonelli
Attrezzista: Cesare Apollonio

Un roster (che ancora può essere variato) perlopiù giovane, ma che non rinuncia all’esperienza. Tantissimi sia i giocatori che giocano nell’ Alps Hockey League, campionato italiano di massima serie, con qualche eccezione per chi gioca, fortunatamente, in Svizzera.

italia 2

Le amichevoli di preparazione con questi players però purtroppo non lasciano ben sperare. Gli azzurri sono stati sconfitti infatti per 6-5 (in overtime) e 0-2 con l’Austria, per non parlare dell’ingenua disfatta contro il Kazakistan per 1-3. Bisogna comunque considerare che gli azzurri hanno finito da poco il campionato con i rispettivi club e che hanno ancora poca preparazione visto che insieme si sono allenati poco, quindi nulla è perduto.

Il calendario dell’IIHF tuttavia ci rema un po’ contro, l’Italia infatti sarà impegnata nelle seguenti sfide:

  • 6 Maggio, Sabato, ore 16:15, Slovacchia-Italia
  • 7 Maggio, Domenica, ore 12:15, Italia-Russia
  • 9 Maggio, Martedì, ore 16:15, Italia-Lettonia
  • 10 Maggio, Mercoledì, ore 16:15, USA-Italia
  • 12 Maggio, Venerdì, ore 16:15, Svezia- Italia
  • 13 Maggio, Sabato, ore 20:15, Italia-Germania
  • 15 Maggio, Lunedì, ore 16:25, Danimarca-Italia 

italia 1

 

Tutti questi eventi sono relativi alla fase a girone della competizione e i biglietti sono già in prevendita. Azzurri che non avranno per niente vita facile, vista questa serie di incontri tutti molto ravvicinati e difficili. Ma la speranza è l’ultima a morire.

italia 3
foto di Carola Semino

 

 

 

Di Andrea Candelaresi

Annunci