I biancorossi di mister Torrente, subentrato a Bisoli, nell’ultima di campionato sono riusciti a strappare un pareggio a Benevento. L’obiettivo salvezza non sembra impossibile ma i padroni di casa dovranno giocare una grande gara contro il Novara che, reduce dalla sconfitta in casa rimediata contro il Perugia, vuole tornare a stupire per giocarsi i play-off.

Il mister campano opta per un 4-3-3. Così il suo Vicenza:

Vigorito;

Pucino, Adejo, Esposito, D’Elia;

Signori, Gucher, Bellomo;

Orlando, Ebagua, Giacomelli.

Boscaglia schiera i biancoblù con il 3-5-2:

Da Costa;

Troest, Lancini, Scogamiglio;

Dickmann, Cinelli, Selasi, Casarini, Calderoni;

Galabinov, Macheda.

Già al 3′ si fanno pericolosi i padroni di casa. Giacomelli si insinua in area di rigore e serve Ebagua: il pallone, deviato dall’attaccante nigeriano, finisce di poco sul fondo. All’11’ Pucino tenta un cross che, sorprendentemente, diventa un tiro. La conclusione del difensore casertano scheggia il palo esterno e termina fuori. Al 26′ è sempre Pucino ad essere protagonista questa volta con una buona chiusura difensiva: anticipa Galabinov e concede un corner agli ospiti.

E alla prima vera occasione da gol il Novara passa in vantaggio (28′): l’ex attaccante del M.United Macheda riceve palla in area di rigore e con una forte conclusione batte Vigorito per il vantaggio piemontese.

Il Vicenza tenta una reazione e continua a giocare un buon calcio: la conclusione di Bellomo al 37′ finisce però altissima. Al 40′ arriva il meritato pareggio dei padroni di casa: Orlando serve Ebagua a centro area che questa volta non sbaglia e firma la rete dell’1-1. Al 43′ è ancora Orlando a ricevere palla in zona offensiva: rientra e tenta la conclusione che, troppo centrale, viene facilmente respinta da Da Costa. E così, dopo 2′ di recupero, termina la prima frazione.

Al 46′ è il Vicenza ad andare vicino al 2-1: Orlando serve Signori in un’azione simile a quella del gol del pareggio ma il centrocampista milanese spreca l’occasione calciando sul fondo. Al 63′ i biancorossi ribaltano il risultato: Bellomo, in area, conclude a rete e con la complicità di Da Costa porta i padroni di casa in vantaggio.

Al 71′ Orlando, da lontanissimo, tenta la conclusione: Da Costa, colpevole, è nuovamente battuto. 3-1 per i padroni di casa.

Al 73′ doppio cambio per Boscaglia: al posto di Scognamiglio e Selasi entrano Di Mariano e Chajia. Anche Torrente effettua la sua prima sostituzione: fuori Bellomo, dentro Siega. Al 75′ il secondo cambio per il Vicenza: Vita per Orlando. E al 77′ Lukanovic fa il suo ingresso in campo (al posto di Galabinov) per l’ultimo cambio del Novara. Poi al 79′ l’ultimo cambio anche per il tecnico dei biancorossi: Rizzo per Gucher.

Vita, appena entrato, tenta in un paio di occasioni ad impensierire seriamente Da Costa: sfortunatamente non trova il gol. Al 43′ Ebegua ha l’occasione per il 4-1 ma la sua conclusione si infrange contro l’estremo difensore biancoblù. Il direttore di gara, dopo 4′ di recupero, mette fine al match e con il triplice fischio consegna la vittoria ai padroni di casa.

Il Vicenza torna a vincere in casa ed aggancia Trapani ed Ascoli a 41 punti; il Novara, sconfitto, resta a quota 50 e vede allontanarsi la zona play-off.

Articolo di Luca Fiorelli.

https://metropolitandotblog.wordpress.com/2017/04/24/vicenza-novara-3-1-i-biancorossi-vincono-lanticipo-della-38a/

Annunci