Barcellona e Real Madrid continueranno la loro sfida a distanza con gare dalla difficoltà molto diversa. Da tenere d’occhio la corsa Europa League.

La 34a giornata – Non si è spento ancora l’eco del Clasico e del 33° turno, che già la Primera Division affronta la 34° giornata di campionato, che ora riconosce due capolista: Real Madrid e Barcellona. Vero è che Cristiano Ronaldo e compagni devono ancora recuperare il match con il Celta Vigo, in un incontro che sulla carta non si presenta complicato, ma l’incertezza in questo finale di stagione regna comunque sovrana.

Martedì – Si parte con lo Sportin Gijon, che al “El Molinon” riceve l’Espanyol di Sanchez Flores. I padroni di casa sono chiamati allo sprint finale per evitare la retrocessione, mentre l’Espanyol, caduto in caso contro l’Atletico Madrid nell’ultimo turno, spera ancora di afferrare il treno chiamato Europa League, ora lontano di sette lunghezze.

Anche il Granada, tra le mura amiche, cerca punti salvezza, e dovrà farlo tentando di superare il Malaga, il quale con una vittoria, chiuderebbe matematicamente a suo favore il discorso salvezza. Nulla di scontato, quindi, nella sfida del “Nuovo Los Carmenes”.

A completare l’antipasto del martedì, c’è anche l’incontro tra Atletico Madrid e Villareal. Diego Simeone cerca punti per consolidare la propria posizione in classifica, che ad oggi lo vede terzo, alle spalle di Real Madrid e Barcellona. Dall’altra parte, comunque, Fran Escriba, tecnico del Villareal, non può accontentarsi di un pareggio, se non vuole mettere in discussione la partecipazione alla prossima edizione di Europa League. Gara, per questo motivo, davvero interessante.

Mercoledì – Si prosegue il mercoledì con la gara tra il Barcellona e l’Osasuna, un classico testa coda, che non dovrebbe riservare particolari sorprese, almeno sulla carta.

Più interessante sarà di certo ValenciaReal Societad. I padroni di casa non hanno particolari assilli provenienti dalla classifica, mentre i baschi hanno un disperato bisogno di punti, se vogliono centrare l’ingresso nella prossima edizione d’Europa League.

Altro scontro salvezza tra Leganes ed il Las Palmas. Tano la formazione casalinga guidata da Asier Garitano, quanto quella ospite affidata a Miguel Angel Ramirez, non gradirebbero rimanere a bocca asciutta in fatto di punti. La salvezza non è lontana, certo, ma ora è il momento di smuovere la classifica comunque.

Chiude il programma del mercoledi la sfida tra il Deportivo La Coruna ed il Real Madrid. Campionati diametralmente opposti per le due compagini, ma pur sempre legate alla spasmodica ricerca di punti. I padroni di casa correranno per assicurarsi la salvezza, gli uomini di Zidane, manco a dirlo, per il titolo.

Giovedì – Il 34° turno si chiuderà con un trittico di gare. La prima di queste vedrà l’una contro l’altra l’Alaves e l’Eibar. Tanto i padroni di casa quanto gli ospiti, veleggiano senza ansie a metà classifica, chissà che non ne venga fuori un incontro dai tanti gol.

Il Siviglia occupa ora la quarta posizione, e lì vuole restare. Facile dunque attendersi che nella sfida interna contro il Celta Vigo, punti alla vittoria, tanto per allontanare ulteriormente eventuali dubbi su queste intensioni.

La sfida tra i baschi dell’Atletico Bilbao e gli andalusi del Betis Siviglia, farà calare il sipario sulla 34a giornata. Gli uomini di Valverde hanno la possibilità di superare in classifica il Villareal, fatto che li porterebbe in quinta posizione in classifica, e quindi in zona Europa League. Al Betis, invece, basterebbe un punto per chiudere il discorso salvezza. Chi avrà la meglio?

Annunci