Maxi incendio nella zona di Pomezia, alle porte di Roma, sulla via Pontina vecchia, dove è divampato un rogo all’interno di Eco X, un deposito di plastiche, carta e altri materiali riciclati.

Le fiamme, sprigionate verso le 8, hanno sorpreso gli operai entrati a lavorare mezz’ora prima. “Non riusciamo a capire cosa sia successo – racconta uno di loro – il fuoco è partito dalla parte posteriore dello stabilimento. Per fortuna abbiamo fatto in tempo ad uscire tutti”. Il forte calore ha già fatto crollare un’intera ala del capannone, mentre le fiamme stanno mettendo in pericolo la palazzina accanto che ospita gli uffici della società. Nel cortile della ditta sarebbero presenti anche dei fusti pieni di gasolio per il rifornimento dei mezzi.

Paura nel paese dove la nube di fumo è arrivata fino a piazza Indipendenza, sede del Comune. Preoccupati i cittadini e in particolare i dirigenti scolastici che stanno inondando di telefonate il Comune per sapere se si tratti di fumo tossico.

A causa della combustione, nel cielo si sta innalzando una grande nube di fumo nero, visibile a diversi chilometri di distanza. Da ore i Vigili del fuoco sono al lavoro per spegnere le fiamme. Secondo una prima ricostruzione, sarebbero andate a fuoco alcune balle compresse di materiale plastico. Una colonna di fumo nero ha invaso le strade adiacenti, il traffico sulla strada provinciale è in tilt. A quanto riferito dai pompieri, sono almeno dieci le squadre ancora impegnate per spegnere il maxi incendio divampato nel deposito. Sul posto anche un mezzo simile a quelli aeroportuali con liquido schiumogeno. Al momento la colonna di fumo sarebbe sotto controllo e non ha coinvolto centri abitati e non risultano feriti.

114722863-b9bae64a-b924-43b7-ac06-f4f121d0715c

Fonte foto: http://roma.repubblica.it

La nube si è spostata verso i Castelli, tanto che la multinazionale Procter and Gamble sull’Ardeatina sta decidendo se far evacuare o meno i suoi dipendenti. Intanto è stata chiusa al traffico via Pontina nel tratto che collega Ardea con Pomezia per consentire ai mezzi di soccorso di passare.

Il sindaco di Pomezia, Fabio Fucci, ha emesso un’ordinanza chiara: ai residenti e alle attività commerciale è ordinato di rimanere con le finestre chiuse e con gli impianti di areazione forzata. Sospese e vietate tutte le manifestazioni all’aperto. Per la raccolta e coltivazione degli ortaggi il consumo deve avvenire solo dopo accurato lavaggio con l’acqua potabile. Vietato il pascolo degli animali che devono essere tenuti al chiuso.
Invito la cittadinanza a mantenere la calma e a rispettare le disposizioni prescritte – dice il primo cittadino – Le operazioni di spegnimento dell’incendio e di rilevazione della qualità dell’aria vanno avanti. L’Arpa è sul luogo e sta installando gli apparati di misurazione. Daremo comunicazione di ogni aggiornamento”.

 

Patrizia Cicconi

https://metropolitandotblog.wordpress.com/2017/05/05/roma-a-fuoco-deposito-di-plastica-evacuate-abitazioni-vicine/?iframe=true&theme_preview=true

Annunci