Il lunch match delle 12:30 della trentacinquesima giornata si svolge alla Dacia Arena di Udine, con la squadra di casa che ospita i bergamaschi dell’Atalanta. Gara tutto sommato che non preannuncia grandi colpi di scena, visto che soltanto i neroblu hanno ancora un obiettivo stagionale da preservare. L’Udinese è infatti undicesimo a 43 punti. Vede quindi in lontananza sia la zona Europa, sia il mare burrascoso della zona retrocessione, può pertanto adagiarsi nelle acque tranquille di metà classifica. L’Atalanta invece si trova proprio nella zona nevralgica della Europe Zone, in zona Europa League a tre punti dalla Lazio che è quarta e a più 6 dal Milan, alle porte di questa parte ambita della classifica in sesta posizione.

LE STATISTICHE- Nonostante le posizioni in classifica, i precedenti sembrano far pendere i pronostici dall parte dei padroni di casa. L’Udinese è infatti imbattuto nelle ultime sei gare di Serie A contro l’Atalanta, nelle quali ha sempre alternato una vittoria a un pareggio (all’andata di questa stagione terminò 3-1 per i friulani). L’ultima vittoria bergamasca a Udine nin Serie A risale all’ottobre 2009, quando finì 1-3 per i neroblu, quell’anno allenati da Conte.I tifosi bianconeri sembrano aver ritrovato il piacere di andare allo stadio, viste le tre vittorie consecutive per l’Udinese alla Dacia Arena: i friulani non vincono quattro gare interne di fila nella stessa Serie A da maggio 2013. L’Atalanta ha vinto tre delle ultime cinque gare in trasferta: i bergamaschi in questa stagione hanno già registrato il loro record di vittorie esterne in un singolo campionato di Serie A avendo ottenuto ben 8 successi fuori casa. L’Udinese è la formazione che ha perso più punti da situazione di vantaggio in casa in questo campionato (15). Si sfidano le due squadre più prolifiche sugli sviluppi di corner in questo campionato: 12 reti l’Atalanta, nove l’Udinese . Luigi Delneri, che ha allenato l’Atalanta tra il 2007 e il 2009, ha sempre battuto i bergamaschi negli ultimi cinque incroci di Serie A e in sfide casalinghe è imbattuto contro i nerazzurri avendo ottenuto 5 vittorie e un pareggio. Mattia Caldara è il giocatore che ha segnato più gol sugli sviluppi di corner in questa Serie A: cinque sui sette realizzati. Cyril Théréau è andato a segno in entrambe le sfide casalinghe di campionato contro l’Atalanta giocate con la maglia dell’Udinese: con cinque reti i bergamaschi sono il suo bersaglio preferito in Serie A insieme a Cagliari e Palermo. Sono cinque le partite consecutive di campionato in cui Alejandro Gomez è entrato attivamente in almeno un gol dell’Atalanta (cinque gol e quattro assist nel parziale): si tratta per il Papu di una striscia record nella sua carriera in A.

QUI L’UDINESE- Del Neri opta per il  4-3-3: Karnezis tra i pali , Widmer, Danilo, Felipe e Adnan in difesa; Balic, classe ’97 preferito a Badu, Hallfredsson e Jankto davanti a loro; De Paul e Zapata come ali e, sorprendentemente il giovanissimo  Perica come unica punta la posto di Thereau.

Udinese che non ha nulla da perdere né da guadagnare da questo match, il coach ha infatti deciso di far fare esperienza alle nuove leve, tra cui il diciannovenne Balic e il talentuoso nonché giovane Perica. Che sia il dopo Therau?

delneri

QUI L’ATALANTA- Portare a casa tre punti è fondamentale per i bergamaschi. La loro fino ad adesso è stata una stagione strabiliante e l’Europa sarebbe più che meritata. Vincere alla Dacia Arena allontanerebbe il Milan, che stasera gioca in casa con la Roma.

Gasperini scende in campo con il 3-4-2-1: Berisha in porta, difesa a tre con Masiello, Caldara e Toloi; Raimondi, Cristante, Grassi e Spinazzola davanti a loro; Kurtic e Petagna davanti a sostegno del Papu Gomez, che ha recuperato in extremis per questo match.

gasperini

LA CRONACA- Di Bello fischia l’inizio del match. L’Atalanta inizia subito a pressare su ogni pallone recuperandone molti. Atalanta che produce qualche fiammata, ma nessun rischio concreto per i padroni di casa. Ci prova l’Udinese poi prima all’8′ e poi al 9′ con Zapata e De Paul, in entrambi i casi però Berisha devia il pallone. Al 12′ risponde l’Atalanta con il Papu Gomez e Petagna. L’argentino calcia da posizione defilata Karnezis devia, ma la lascia lì Petagna va sul tap-in, Adnan salva sulla linea. La partita è infuocata, contro ogni pronostico, le occasioni ci sono da entrambe le parti. Al 27′ vengono un po’ moderati i toni del match e le due squadre cominciano a gestire meglio il pallone senza sbilanciarsi troppo. A parte l’ammonizione per Raimondi al 32′ non ci sono grandi emozioni fino al 41′, quando l’Atalanta firma lo 0-1 con Cristante. Dal calcio d’angolo cristantedi Gomez, l’ex Milan gira perfettamente in porta di testa. Bravura sui calci d’angolo della squadra di Gasperini che viene confermata con questa rete. Primo tempo equilibrato e con molti blitz da una parte e dall’altra. l’Atalanta ha la meglio tuttavia.

Tempo 7 minuti dal rientro e i padroni di casa si fanno sentire.Ha pareggiato l’Udinese, ha pareggiato il giovanissimo Stipe Perica. Gran giocata di De Paul che la mette dentro per l’attaccante che calcia una prima volta, parata di Berisha, e poi è il più veloce sul tap-in e sigla l’1 a 1. Ripagata quindi la fiducia di Del Neri, che ha voluto schierarlo dal 1′ al posto di Thereau. Si comincia ad innervosire la partita e al 54′ viene ammonito Kurtic per una spinta su Jankto. Esce proprio lui ed entra il giovane Bastoni. Al 60′ arriva un’altra ammonizione per Masiello dopo aver commesso un fallaccio su Zapata. Partita nervosa e molto spezzettata ora. Al 62′ ci prova Danilo con un colpo di testa su punizione. Palla fuori di pochissimo. Esce il giovanissimo Balic, applaudito dal gomezpubblico, fa il suo ingresso Kums. Esce Gomez che ha ancora qualche acciacco, entra Mounier. Al 71′ è il momento di far entrare i big per Del Neri. Entra Thereau, esce Zapata. Stranamente sembrano i friulani a cercare la vittoria. L’Atalanta sembra accontentarsi thereaudel pareggio. Al 75′ esce un Perica in formissima, entra Ewandro. Al 78′ arriva il tiro di Kums da fuori, deviazione di Toloi probabilmente con un braccio, ci sono le proteste da parte dei friulani. 3 minuti dopo viene Ammonito Hallfredsson per un fallo su Petagna. L’islandese era in diffida e salterà la trasferta di Crotone. Poche le emozioni nel finale. Le squadre sembrano accontentari.

Finisce 1-1 alla Dacia Arena. Bergamaschi che potevano pretendere di più da questa trasferta, ma l’Europa sembra comunque abbastanza certa. Bisogna vedere cosa fa stasera il Milan con la Roma.

tifosi udinese

 

 

Di Andrea Candelaresi

Annunci