Gli appassionati dei fumetti, del gioco, della televisione e del divertimento in generale, ogni anno, si riuniscono, in diverse parti del globo, in occasione del ComiCon, il cui termine nasce dalla fusione delle parole inglesi “Comic” + “Convention”.

Il ComiCon è una manifestazione definita in un luogo ed in un momento preciso della storia di una società, in cui gli adulti possono staccarsi dalla realtà per tuffarsi in un mondo realizzato ad hoc, dove poter ritornare bambini, senza essere per questo male giudicati, in quanto trattasi di una situazione accettata dalla comunità.

parco-corolla-front
Fonte: Parco Corolla

Una convention tipica si compone di molteplici attività che si sviluppano in un arco di tempo stabilito e, nel caso del Corolla Games & Comics di Milazzo, svoltosi il 13 e 14 Maggio  scorso, c’è stato moltissimo da vedere e da fare, nonostante il tempo sia stato piuttosto breve!

Questo perché il Corolla Games & Comics 2017 è stato il frutto di una stretta collaborazione – efficientissima aggiungerei – tra il Parco Corolla, Fuochi di Valyria, Videogames PartyReborn CosplayRedShift Gaming e le varie aziende di settore, le associazioni e gli artisti, che hanno aderito al progetto, facendo ognuno la propria parte per coinvolgere i visitatori in modo attivo ed il più possibile.

Ora, detto questo, quali sono stati gli eventi che hanno vivacizzato quello che altrimenti sarebbe stato un altro comunissimo fine settimana siculo?

Corrola Games & Comics
Fonte: Parco Corolla

I nostalgici del Nintendo 64 hanno potuto cimentarsi con i retrogame, giochi che hanno accompagnato l’infanzia d’intere generazioni, quali, ad esempio, Super Mario, Aladdin, Street Fighter II, Donkey Kong e Mario Kart.

Chi gioca ai videogame, invece, ha avuto amplissima scelta, in quanto nella struttura del Parco Corolla è stata allestita un’intera area con moltissime postazioni, per dilettarsi con Fifa 2017, Call Of Duty: Infinite Warfare, League of Legends e Hearthstone, di cui sono stati fatti anche dei tornei che prevedevano dei premi in palio.

Corolla Games & Comics
Fonte: Parco Corolla e Alessandra Cardullo

Chi ama le nuove console, basate sul movimento del corpo, come la Nintendo Wii U, ha potuto ballare con Just Dance, mentre i curiosi delle ultime tecnologie hanno potuto sperimentare la realtà virtuale con il visore HTC Vive e quella aumentata, giocando a Pokémon Go all’interno della struttura, provvista, per l’occasione, di alcuni pokéstop.

Gli strateghi più esperti hanno trovato ad attenderli molti giochi da tavolo – anche scenografici – e di carte collezionabili quali Risiko Sit & Go, Yu-Gi-Oh, Magic: The Gathering, Blood Bowl e Warhammer 40K, mentre i più piccoli ed i principianti hanno potuto cimentarsi in giochi dalla dinamica più semplice e tranquilla.

Corolla Games & Comics
Fonte: Alessandra Cardullo e Parco Corolla

I cinefili hanno potuto visionare una mostra sorprendentemente ricca sul film Ritorno al futuro, fare un roleplaying a tema Harry Potter dal forte impatto emotivo con la Dementors’ Room e Azkaban, e divertirsi con i temibili personaggi de I Pirati dei Caraibi.

I fanatici di serie TV, al contrario, hanno avuto l’occasione di sfidarsi a squadre nel gioco “Game of Series per scoprire chi ne sapeva di più sui personaggi e i mondi realisticamente fantastici del piccolo schermo.

I ben intonati conoscitori delle canzoni Disney e delle sigle dei cartoni animati giapponesi hanno avuto diverse occasioni per dare sfogo alle loro abilità canore: ad esempio, con il karaoke o cantando insieme ai Parimpampum – band specializzata nelle sigle televisive dei cartoon.

Per i visitatori più piccoli, in particolare, è stato realizzato un parco-giochi con tante attrazioni da provare ed un intrattenimento su misura (a cura di Malandrine in Cosplay), basato su animazione Disney – Oceania e Frozen su tutti, ma non solo – e Dragon Ball. Inoltre, grandi e piccoli hanno potuto divertirsi, cambiando aspetto, grazie al lavoro dei ragazzi dell’Associazione Atelier Artistico.

Aria aperta Corolla Games & Comics
Fonte: Alessandra Cardullo e Parco Corolla

Gli amanti dei giochi all’aria aperta e di gruppo, sfruttando la conformazione del Parco Corolla, caratterizzata da ampi spazi aperti tra i vari suoi plessi, hanno potuto scegliere se giocare a softair, minigolf o se mettersi alla prova con l’Escape Room. Inoltre, i più competitivi hanno potuto sfidarsi nei due tornei a tema medievale di tiro con l’arco e spada. Tutto questo, ovviamente, dopo aver conosciuto il proprio destino (favorevole o avverso) grazie alle profezie della Veggente.

I collezionisti di gadget e fumetti hanno potuto non solo girovagare tra molti stand, alla ricerca di action figure, Funko Pop, pupazzetti di peluche e (shojo) manga, ma hanno avuto la possibilità, nel corso di entrambe le giornate, di entrare in contatto anche con chi i fumetti li crea!

Lelio Bonaccorso Corolla Games & Comics
Fonte: Alessandra Cardullo

Quest’edizione del Corolla Games & Comics ha, infatti, ospitato diversi fumettisti ed illustratori d’origine meridionale: Michela De Domenico (fumettista) Roberto Megna e Carlo Lauro (rispettivamente sceneggiatore e disegnatore), Graziano Delorda (scrittore, soggettista e sceneggiatore), Giuseppe Orlando (illustratore), Maurizio Gemelli (illustratore, pittore e grafico), Giancarlo Rizzo (grafico ed illustratore), Gloria Isgrò (fumettista) e Lelio Bonaccorso (fumettista ideatore di BeeMan, il soggetto del manifesto del Corolla Games & Comics 2017 – in foto).

Sempre a proposito di fumetti, si sono svolti diversi contest di disegno: ne è un esempio “L’APEnna magica”, che prevedeva di realizzare una storia avente per protagonista la rielaborazione di un’ape, l’insetto mascotte del Parco Corolla.

Inoltre, è doveroso citare la presenza al Corolla Games & Comics di aziende, associazioni e scuole di formazione professionali importanti. Alcuni nomi? Upper Comics, casa editrice multimediale, Fumettomania Factory, associazione culturale, e la Scuola del Fumetto di Palermo.

maidcafè corolla games & comics
Fonte: Parco Corolla

Altra attrazione molto gettonata tra gli amanti della cultura giapponese è stata il Maid Café. In occasione del Corolla Games & Comics, infatti, il bar Bahira del Parco Corolla ha collaborato con le  Maidolls Team Nyan, che hanno indossato la divisa vittoriana francese, arricchita di tulle e merletti, per servire ed intrattenere i clienti, interpretando ognuna un personaggio specifico.

Corolla Games & Comics
Fonte: Alessandra Cardullo

Infine, i cosplayer – coloro che si travestono dai loro personaggi preferiti, realizzando gli indumenti del camuffamento quasi sempre rigorosamente a mano e da soli – si son sfidati fino all’ultima battuta e mossa, per scoprire chi s’avvicinava di più al personaggio interpretato, nell’attesissimo e seguitissimo Cosplay Contest, i cui presentatori sono stati l’affascinante Giorgia Cosplay ed il talentuoso Emanuele Brigandì. La giuria della competizione, invece, è stata affidata a:

  1. BatMary, cosplayer dal 2007;
  2. Andrea Schirmenti, cosplayer dal 2010;
  3. Penny, cosplayer dal 2012.

Considerazioni personali finali? È stata la mia prima convention e sono rimasta piacevolmente stupita dall’affluenza di visitatori, dalla quantità di cose d’ammirare, dall’eccellente organizzazione, e, soprattutto, dalla bravura e dalla professionalità dei cosplayer, che hanno tutta la mia stima per quanto e come s’impegnano per dare il meglio di sé ad ogni competizione.

Se il Piccolo Principe esistesse davvero e scoprisse dell’esistenza delle convention, probabilmente cambierebbe opinione sul fatto che “tutti i grandi sono stati piccoli, ma pochi di essi se ne ricordano” perché, se partecipasse ad eventi come quelli del Corolla Games & Comics del weekend scorso, si renderebbe conto che moltissima gente ricorda o, meglio, vuole ricordare d’essere stata piccola.

Alessandra Cardullo

https://metropolitanmagazineitalia.blog/2017/05/22/corolla-games-comics-di-milazzo-13-14-maggio-2017/

Annunci