La Catalogna di Carles Puidgemont sfida ancora Madrid. Il Presidente invita i catalani alle urne lanciando un guanto di sfida al governo centrale annunciando che il primo ottobre sarà convocato il referendum sull’indipendenza, malgrado il veto del governo madrileno.

Volete che la #Catalogna diventi uno Stato indipendente sotto forma di Repubblica?”: è questo il quesito che il leader della regione autonoma proporrà ai suoi cittadini, un’iniziativa che sicuramente inasprirà i già poco stabili rapporti con Madrid che continua con l’ostracismo. Il premier conservatore spagnolo Mariano Rajoy, difatti, ha dichiarato “illegittima” e “anticostituzionale” la richiesta avanzatagli dal movimento separatista catalano e, in quanto tale, da ostacolare.

Puidgemont ha fatto risalire l’aggravamento del conflitto con la Spagna alla sentenza della Corte costituzionale di Madrid di 7 anni fa che aveva bocciato lo “statuto catalano” votato dai parlamenti di Madrid e Barcellona e approvato con un referendum dalla popolazione catalana. Da allora “tutte le nostre proposte sono state respinte”, ha ribadito il Presidente.

www.termometropolitico.it

Fonte: http://www.termometropolitico.it

Molti catalani, ad oggi, dichiarano anche di aver perso le speranze di poter ricevere un trattamento equo da parte del governo centrale che, secondo i separatisti, ha assunto spesso atteggiamenti anti-democratici. La determinazione e la caparbietà della coalizione politica che guida la regione autonoma della Catalogna è da considerarsi nient’altro che l’espressione del volere politico di una popolazione la quale, anno dopo anno, protesta pacificamente per poter esercitare i suoi diritti.

Pare che in questi giorni, grazie anche all’azione del Presidente Puidgemont, si possa arrivare finalmente ad un punto di svolta. Quello del referendum, in effetti, potrebbe essere una soluzione capace di porre definitivamente fine a quest’annosa questione, in maniera pacifica e democratica.

Una sfida al governo spagnolo che ha già messo il suo veto. Il movimento separatista ha grande seguito in Catalogna e il referendum è da lungo tempo nei piani degli indipendentisti.

Per ora non è stato firmato alcun atto ufficiale per evitare che Madrid faccia immediatamente ricorso alla Corte costituzionale spagnola per bloccare la convocazione e chiedere misure contro i dirigenti catalani.

 

Patrizia Cicconi

https://metropolitandotblog.wordpress.com/2017/06/09/spagna-catalogna-vs-madrid-il-1-ottobre-referendum-per-lindipendenza/?iframe=true&theme_preview=true

Annunci